Riqualificazione Energetica Condomini

inner-image

Perché riqualificare il tuo Condominio?

La maggior parte degli edifici condominiali a Torino e provincia è stata costruita prima del 1975, periodo in cui non esistevano normative specifiche sull’efficienza energetica.

Di conseguenza, molti di questi edifici hanno basse prestazioni energetiche e sono classificati in classi energetiche basse (F e G). Questo si traduce in un elevato consumo e in bollette elevate per i condomini.

Firmitas supporta i Condomini nei progetti di riqualificazione energetica, identificando gli interventi giusti e le opportunità di incentivi statali.

Condomini assistiti nel 2023

Quanto si risparmia efficientando un Condominio?

La quantificazione del risparmio energetico ottenibile con l’efficientamento di un condominio dipende da diversi fattori, tra cui l‘entità degli interventi di riqualificazione, le caratteristiche dell’edificio e le condizioni climatiche.

In generale, si stima che l’efficientamento di un condominio possa portare in media a un risparmio energetico del 50%.

Il nostro intervento è differente.

Firmitas è prima di tutto uno studio di Ingegneria ed Architettura. La Divisione General Contractor segue quindi in modo estremamente preciso le indicazioni progettuali, logistiche e operative dei professionisti interni. Questo valore aggiunto garantisce la corretta preparazione dei progetti e dei documenti utili alla ristrutturazione, anche per quanto riguarda la procedura di accesso agli incentivi. Anche la realizzazione delle opere è seguita direttamente dai professionisti che, a stretto contatto con il committente, offrono un servizio puntuale di rendicontazione. Maestranze preparate e un modello operativo testato fanno la differenza.

Osserva il nostro modo di lavorare in questa gallery di lavori conclusi.

Gli interventi di Riqualificazione Energetica

Isolamento termico delle facciate

L’isolamento termico della facciata è uno degli interventi più utilizzati per la riqualificazione energetica. Si realizza principalmente in due modi. Il modo più veloce è l’insufflaggio, ovvero il riempimento con materiale isolante come la schiuma espansa dei muri perimetrali esterni dotati di intercapedine (detti anche muri a cassa vuota), tipici degli edifici costruiti dagli anni ’60 agli anni ’90 compresi. Il secondo metodo è l’applicazione del cappotto termico, ovvero di pannelli in materiale isolante all’interno o all’esterno della facciata. Questa soluzione richiede maggiore investimento e riduce lo spazio disponibile ma assicura maggiore protezione.

Raccontaci il tuo progetto, ti risponderemo in 24h!

In ottemperanza degli obblighi derivanti dalla normativa nazionale (D. Lgs 30 giugno 2003 n. 196, Codice in materia di protezione dei dati personali, e successive modifiche) e europea (Regolamento europeo per la protezione dei dati personali n. 679/2016, GDPR), il presente sito rispetta e tutela la riservatezza dei visitatori e degli utenti, ponendo in essere ogni sforzo possibile e proporzionato per non ledere i diritti degli utenti.

Al trattamento dei miei dati personali per le finalità di: invio di comunicazioni, newsletter, sia di natura divulgativa che promozionale con modalità anche automatizzate nonché per la partecipazione ad eventi formativi sia su piattaforma di proprietà della società sia di terze parti.

Isolamento termico del frontespizio

In gergo edile, il frontespizio è il nome tecnico delle facciate, solitamente laterali, dove non sono presenti elementi esterni come infissi e balconi. I frontespizi si prestano particolarmente all’isolamento tramite applicazione del cappotto esterno. Siccome i pannelli utilizzati per i cappotti sono spessi anche venti centimetri, questa soluzione è ottimale su pareti lisce e libere da elementi decorativi.

I materiali più utilizzati per le superfici verticali

Pannelli isolanti: Tra i materiali più comuni ci sono pannelli isolanti in polistirolo espanso (EPS), poliuretano (PU), lana minerale o fibra di vetro, che vengono applicati direttamente sulla facciata esistente per migliorare l’isolamento termico.

Rivestimenti in cappotto: Questi sistemi prevedono l’applicazione di uno strato isolante (solitamente EPS) sulle pareti esterne seguito da uno strato di rasatura e rivestimento decorativo. Sono efficaci nel migliorare l’isolamento termico e nell’aggiornare l’aspetto estetico dell’edificio.

Finestre ad alte prestazioni: La sostituzione delle finestre con modelli ad alte prestazioni, dotati di vetri a bassa emissività e telai isolati, contribuisce significativamente a ridurre la dispersione di calore attraverso le pareti esterne.

Pannelli fotovoltaici: In alcuni casi, vengono installati pannelli fotovoltaici direttamente sulla facciata dell’edificio per la produzione di energia elettrica pulita.

Schermature solari: Questi dispositivi, come tende o persiane regolabili, vengono posizionati sulla facciata per regolare l’ingresso di luce solare e ridurre il riscaldamento eccessivo all’interno degli ambienti.

Rivestimenti in legno o metallo: Rivestimenti esterni in legno o metallo possono essere utilizzati per aggiornare l’aspetto estetico dell’edificio e fornire una barriera aggiuntiva contro la dispersione di calore.

Intonaci termoisolanti: Intonaci speciali, arricchiti con materiali isolanti come microsfere di vetro o perlite, possono essere applicati sulla facciata per migliorare l’isolamento termico senza modificare significativamente lo spessore delle pareti.

Isolamento termico del sottotetto

Il processo varia a seconda delle condizioni esistenti e delle esigenze specifiche della struttura. Tuttavia, di solito coinvolge la posa dei pannelli isolanti tra le travi del tetto o sopra di esse, per ridurre la dispersione di calore verso l’esterno durante l’inverno e l’ingresso di calore durante l’estate. Per ottenere risultati ottimali, è importante garantire una corretta installazione del materiale isolante, evitando spazi vuoti o ponti termici che potrebbero compromettere l’efficacia dell’isolamento. Inoltre, è consigliabile considerare anche la ventilazione adeguata del sottotetto per prevenire la formazione di umidità e muffe.

Rifacimento del tetto e cordolo antisismico

In caso di sostituzione totale del tetto, dopo un’attenta ispezione si procede alla rimozione delle vecchie coperture, poi alla costruzione della struttura portante in legno. Successivamente, è buona pratica installare un cordolo antisismico, che rinforza ulteriormente la struttura e ne migliora la resistenza. Segue la posa dei materiali isolanti e dell’impermeabilizzazione, prima di applicare la copertura finale, come tegole o lastre metalliche. La manutenzione regolare è essenziale per garantire la durabilità del tetto nel tempo, richiedendo la collaborazione tra condomini e professionisti edili.

I materiali più utilizzati per il tetto

Fibra di vetro o lana di roccia: Questi materiali isolanti sono ampiamente utilizzati per il loro buon isolamento termico e acustico. Possono essere installati tra le travi del tetto o sopra di esse.

Polistirolo espanso (EPS) o poliuretano (PU): Pannelli rigidi di EPS o PU offrono un’eccellente resistenza termica e possono essere posati direttamente sulle travi del tetto o sotto il tetto stesso.

Isolamento a spruzzo: Una schiuma isolante a spruzzo può essere applicata direttamente sotto il tetto, aderendo alle superfici irregolari e raggiungendo aree difficili da isolare con altri materiali.

Isocoppo (pannello sandwich): Come descritto in precedenza, gli isocoppi sono costituiti da un nucleo isolante (solitamente poliuretano) racchiuso tra due strati esterni di metallo o legno. Offrono un’ottima resistenza termica e possono essere installati direttamente sotto il tetto.

Schiuma di poliuretano a spruzzo: Questa schiuma espansa può essere applicata direttamente sotto il tetto o nelle cavità tra le travi del tetto, sigillando efficacemente le fessure e riducendo la dispersione di calore.

Pannelli di fibra di legno: Questi pannelli offrono un’eccellente capacità di isolamento termico e acustico e sono realizzati principalmente da fibre di legno riciclate.

Vapore e barriere d’aria: È importante includere vapore e barriere d’aria nell’installazione dell’isolamento per evitare problemi di condensa e muffe.

Gli impianti green più richiesti

Pannelli solari: tra le soluzioni green più richieste, trasformano la luce solare in energia elettrica.

Pannelli fotovoltaici: svolgono una funzione simile, ma producono energia attraverso la conversione diretta della luce solare. Questi impianti possono essere installati sui tetti degli edifici per massimizzare l’assorbimento della luce solare.

Geotermia: sfrutta il calore proveniente dal sottosuolo per riscaldare gli edifici in inverno e raffreddarli in estate. Questi impianti utilizzano pompe di calore geotermiche per trasferire il calore tra il terreno e l’edificio.

Caldaie a condensazione: recuperano il calore proveniente dai gas di scarico rilasciando energia ulteriore che viene utilizzata per riscaldare l’acqua nel sistema di riscaldamento.

Ventilazione meccanica controllata (VMC): assicurano un adeguato ricambio dell’aria negli edifici riducendo al contempo la perdita di calore.

Tecnologie di controllo e gestione energetica: impianti di domotica e sistemi di gestione energetica intelligente consentono di ottimizzare l’uso delle risorse energetiche, regolando l’illuminazione, il riscaldamento e altri dispositivi in base alle esigenze effettive.

Tetti verdi o giardini pensili: queste soluzioni non solo forniscono isolamento termico aggiuntivo, ma contribuiscono anche a mitigare l’effetto isola di calore urbano e a migliorare la qualità dell’aria.

Sistemi di recupero del calore: catturano il calore proveniente dai sistemi di ventilazione o dai processi industriali per riscaldare l’aria fresca in ingresso, riducendo così la necessità di energia per il riscaldamento.

Sistemi di cogenerazione e trigenerazione: Questi sistemi producono simultaneamente energia termica e elettrica, sfruttando il calore residuo per scopi utili come il riscaldamento dell’acqua sanitaria o il riscaldamento degli ambienti.

Agevolazioni

Guida Bonus Edilizi 2024

Lo strumento per risparmiare e ristrutturare il tuo Condominio.

In ottemperanza degli obblighi derivanti dalla normativa nazionale (D. Lgs 30 giugno 2003 n. 196, Codice in materia di protezione dei dati personali, e successive modifiche) e europea (Regolamento europeo per la protezione dei dati personali n. 679/2016, GDPR), il presente sito rispetta e tutela la riservatezza dei visitatori e degli utenti, ponendo in essere ogni sforzo possibile e proporzionato per non ledere i diritti degli utenti.

Al trattamento dei miei dati personali per le finalità di: invio di comunicazioni, newsletter, sia di natura divulgativa che promozionale con modalità anche automatizzate nonché per la partecipazione ad eventi formativi sia su piattaforma di proprietà della società sia di terze parti.

Cosa dicono di Noi

Il feedback dei nostri clienti è il nostro miglior indicatore di successo e qualità del servizio offerto e il loro parere ci guida nel migliorare costantemente.

Christian Villani
Christian Villani
21/06/2023
Ottimi professionisti, seri, precisi e, soprattutto, preparati.
Filippo Griggio
Filippo Griggio
01/04/2023
Azienda specializzata nel settore edilizio. Estremamente precisi, coretti e seri. Mi permetto di consigliarla a chiunque voglia affidarsi a persone serie che lavorano in eccellenza.
Pat Glori
Pat Glori
28/02/2023
Gentili, competenti e disponibili
LUCE SRL
LUCE SRL
18/01/2023
Firmitas ha supportato la nostra azienda sin dalla sua nascita. Una garanzia nel settore sicurezza nel mondo del lavoro. Recentemente abbiamo effettuato formazione con loro per lavori in quota. Davvero eccellenti.
Teresina Miola
Teresina Miola
17/01/2023
Ho conosciuto questo studio per passaparola per l' esecuzione di lavori di ristrutturazione con gli incentivi del 110 e bonus facciata.Professionisti seri, competenti, costanti nel lavoro, discreti ,presenti e disponibili. Sono molto soddisfatta dei lavori eseguiti.
Giuseppe Gargano
Giuseppe Gargano
16/01/2023
Siamo rimasti molto soddisfatti di Firmitas per l'ottima esecuzione dei lavori con bonus 110% e bonus facciate 60%. Ne abbiamo apprezzato la serietà, competenza, professionalità e tempestività. La raccomandiamo vivamente
Jessica Galassi
Jessica Galassi
18/04/2020
Società molto puntale e professionale. Personalmente la propongo con fiducia anche si miei clienti!
Daemon Ariel
Daemon Ariel
17/04/2020
Grande serietà e professionalità!
Denis Porretti
Denis Porretti
18/09/2019
Specialisti nel censimento amianto. Ho trovato un' ottima professionalità e disponibilità da parte loro nei confronti del cliente.
Olessya Pole
Olessya Pole
14/09/2019
Grazie Firmitas per l'eccellente servizio 😍👌🏻👍🏻 Mi raccomando 👏🏻
×