Per chi ha iniziato o inizia i lavori relativi al superbonus edilizio dal primo gennaio 2024 può usufruire di una detrazione ridotta, che passa dal 90% al 70%.

Il bonus ristrutturazione 70 per cento è il nuovo incentivo statale che permette di detrarre o cedere le spese di riqualificazione energetica del proprio immobile nel 2024.

Questa iniziativa segue al più famoso superbonus 110%, che aveva lo stesso obiettivo dichiarato, ma che prevedeva incentivi decisamente più sostanziosi, oltre ad un ambito di applicazione decisamente più ampio.

In questo articolo cercheremo di approfondire i requisiti e le procedure di accesso al bonus 70, nonché i vantaggi di rivolgersi a Firmitas per accelerare i lavori in cantiere.

Bonus 70%: solo condomini?

L’accesso al bonus 70% nel 2024 ha regole parzialmente diverse dal vecchio 110%, in particolare per quanto riguarda la tipologia di immobile.

Diversamente dal superbonus 110%, edifici unifamiliari o unità immobiliari con accesso autonomo e indipendenza funzionale sono esclusi da questo provvedimento.

Ecco chi può ancora usufruire del Superbonus 70% nel 2024:

  • I condomini (almeno bifamiliari);
  • Le persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arte o professione, con riferimento agli interventi su edifici composti da due a quattro unità immobiliari distintamente accatastate, anche se posseduti da un unico proprietario o in comproprietà da più persone fisiche;
  • Organizzazioni e associazioni di volontariato o di utilità sociale (Onlus, AdV e APS).

Requisiti e procedure per accedere al Bonus 70%

Per ottenere il bonus 70% edilizio per i condomini, è necessario soddisfare i seguenti requisiti:

  • I lavori devono essere effettuati su parti comuni di edifici condominiali;
  • I lavori devono essere iniziati dal 1° gennaio 2024;
  • I lavori devono essere finalizzati entro il 31 dicembre 2025;
  • I lavori devono essere eseguiti da imprese specializzate e certificate;
  • I pagamenti devono essere effettuati tramite bonifico bancario o postale.

I lavori ammessi dal bonus 70% edilizio per i condomini sono i seguenti: 

  1. Interventi di efficientamento energetico (ad esempio, sistemi di riscaldamento o raffreddamento più efficienti);
  2. Miglioramento dell’isolamento termico (ad esempio, installazione di un cappotto termico);
  3. Interventi di riduzione del rischio sismico (noti anche come Sisma bonus) come, ad esempio, demolizione e ricostruzione dell’edificio con tecniche costruttive antisismiche;
  4. Interventi di adozione di misure antisismiche;
  5. Interventi di installazione di impianti fotovoltaici;
  6. Interventi di installazione di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici.

Bonus 70: sconto in fattura, detrazione o cessione del credito?

La richiesta di accesso al Bonus 70 per la ristrutturazione e riqualificazione energetica nel 2024 prevede una sola modalità di fruizione dell’agevolazione: la detrazione fiscale.

I nuovi lavori non danno più diritto alle soluzioni ben più popolari: lo sconto in fattura e la cessione del credito a terzi. Mentre sarà possibile accedere a questi strumenti nel caso in cui i lavori siano in corso e se si sono presentati i titoli necessari (Cilas superbonus), si siano effettuati pagamenti o sottoscritto accordi con i fornitori prima del 16 febbraio 2023.

Vantaggi di affidarsi a Firmitas per i bonus edilizi

Non solo bonus 70%, l’esperienza di Firmitas nella gestione di pratiche edilizie e nell’assistenza ai condomini (circa 120 condomini assistiti per pratiche 110 e servizi di sicurezza e manutenzione al condominio) la rende la società di riferimento per Torino e provincia e più in generale il territorio del Nord-Ovest Italia per lavori di ristrutturazione e riqualificazione edilizia.

Se stai valutando una riqualificazione del tuo condominio ti invitiamo a prendere contatti quanto prima con la Firmitas.

Ricordiamo che i condomini che attiveranno le procedure entro il 2024 beneficeranno del bonus al 70%, mentre chi inizierà nel 2025 avrà diritto al 65%.

Non si potrà usufruire del bonus 70% edilizio qualora i lavori:

  • non vengano completati entro il 31 dicembre 2025;
  • non vengano eseguiti da imprese specializzate e certificate.

Firmitas è certificata SOA, ISO 9001 ed ISO 45001. Oltre ad essere ente di formazione accreditato dalla Regione Piemonte per i corsi in ambito Sicurezza.  Per gli amministratori e i condomini che faranno richiesta informativa sui bonus edilizi inoltre sarà possibile richiedere l’attivazione gratuita dell’app Condowe.

Cosa stai aspettando? Compila il form in calce, ti risponderemo in 24h.

Raccontaci il tuo progetto, ti risponderemo in 24h!

Al trattamento dei miei dati personali per le finalità di: invio di comunicazioni, newsletter, sia di natura divulgativa che promozionale con modalità anche automatizzate nonché per la partecipazione ad eventi formativi sia su piattaforma di proprietà della società sia di terze parti.

Al trattamento dei miei dati personali per le finalità di: comunicazione di dati a terzi soggetti partner di Firmitas S.r.l. per finalità pubblicitarie, di promozione e di marketing.

×