Home

Consulenza Edilizia

Consulenza Edilizia

Consulenze su Piemonte, Valle d’Aosta e Provincia di Milano

service-detail-image

Come possiamo aiutarvi?

La nostra società offre un’ampia varietà di servizi di consulenza tecnica per supportare i nostri clienti in ogni fase del processo edilizio. Siamo in grado di fornire valutazioni approfondite, analisi dei costi, consulenza normativa e supporto tecnico per garantire la buona riuscita dei progetti. La nostra esperienza ci consente di affrontare sfide complesse e di trovare soluzioni innovative per ottimizzare le prestazioni e garantire la qualità del lavoro.

Nel campo della progettazione edile, offriamo servizi completi che spaziano dalla fase iniziale di concept design fino alla supervisione del cantiere.
I nostri architetti collaborano strettamente con i clienti per comprendere le loro visioni e trasformarle in realtà
.

Cosa facciamo

Consulenze Edilizie

Progettazione e Direzione lavori

Il servizio di progettazione e direzione lavori è dedicato a realizzare progetti architettonici di alta qualità e ad assicurare un’attenta supervisione durante tutte le fasi di realizzazione. Garantiamo rispetto dei tempi e degli standard di qualità,  aiutandovi a  trasformare le vostre idee in realtà.

service-icon

Pratiche Edili

Un servizio completo di pratiche edili per semplificare il processo burocratico e amministrativo legato ai progetti di costruzione. Con la nostra competenza e esperienza, ci prendiamo cura di tutte le fasi documentali necessarie, garantendo una gestione efficiente e una tempestiva conclusione delle pratiche.

service-icon

Pratiche Catastali

Scegliendo il nostro servizio per le pratiche catastali, i nostri clienti possono contare su un supporto professionale e dedicato. Ci impegniamo a semplificare il processo, riducendo i tempi di attesa e assicurando che tutte le pratiche siano gestite in modo accurato e conforme alle normative.

service-icon (6)

Pratiche Energetiche

Le “pratiche energetiche” sono procedure amministrative legate all’efficienza energetica degli edifici. Queste includono l’elaborazione di certificati energetici, piani di riqualificazione e documenti di valutazione delle prestazioni. .

service-icon (2)

Perizie Estimative

Valutazioni professionali per determinare il valore monetario di proprietà, immobili e beni. I nostri Esperti Valutatori forniscono stime precise e documentate utilizzabili per scopi legali, assicurativi, fiscali o finanziari. 

Successione e altri servizi

Offriamo un servizio completo di successione e gestione patrimoniale, comprese: dichiarazione di successione, voltura catastale, riunione di usufrutto, consulenza per la redazione del testamento, contratti di comodato e locazione. 

Consulenze Edilizie e Servizi Tecnici

Domande Frequenti

Domande che riceviamo solitamenti dai clienti

Chi può firmare, quando richiesti, l'asseverazione di un intervento e l'attestato di prestazione energetica previsto dal decreto? Le spese sono detraibili?

L’asseverazione e l’attestato di prestazione energetica possono essere redatti da un qualsiasi tecnico abilitato alla progettazione di edifici e impianti nell’ambito delle competenze ad esso attribuite dalla legislazione vigente (cfr. DPR 75/2013) e iscritto allo specifico Ordine o Collegio professionale. Le parcelle dei professionisti sono anch’esse detraibili, con la medesima aliquota dell’intervento. Riguardo al principio di estraneità ai lavori, l’obbligo sussiste solo per il tecnico che redige l’A.P.E., in accordo col medesimo DPR 75/2013.

La fine dei lavori da cui decorre il termine per la presentazione della domanda all'ENEA è da intendersi dalla chiusura del cantiere o dalla data di emissione della fattura?

All’ENEA non va inviata una domanda bensì vanno trasmessi i dati dell’intervento attraverso l’apposito sito WEB: https://detrazionifiscali.enea.it

La risoluzione 244/E del 2007 dell’Agenzia delle Entrate ha precisato che la decorrenza dei termini per l’invio della documentazione parte dal giorno del “collaudo” finale dei lavori. Tale collaudo può essere eseguito anche dalla ditta che ha eseguito i lavori (per esempio vale come verbale di collaudo la dichiarazione di conformità resa ai sensi del DM 37/08 per gli interventi sugli impianti o altra documentazione redatta appositamente).

Sono un amministratore di condominio. Nel caso di interventi per aumentare l’efficienza energetica, non mi è ben chiara la documentazione da predisporre e da inviarvi, a seconda delle due diverse tipologie di impianto che possono essere presenti autonomo e centralizzato.

Nel caso di interventi su condomini o comunque su edifici con più unità immobiliari, occorre distinguere i diversi casi che si possono presentare: Nel caso di interventi su condomini o comunque su edifici con più unità immobiliari, occorre distinguere i diversi casi che si possono presentare:

1) Nel caso di interventi che NON COMPORTANO LA SOSTITUZIONE DI IMPIANTO TERMICO:

a) in parti comuni del condominio:

 se l’impianto termico è centralizzato si trasmette una sola pratica con i dati dell’intero edificio. La richiesta di detrazione può essere inoltrata dall’amministratore o da un tecnico abilitato indicando il numero di unità abitative oggetto dell’intervento ed il costo complessivamente sostenuto;

 se gli impianti sono autonomi si trasmette una sola pratica, calcolando gli indici di prestazione energetica dell’intero edificio, facendo il rapporto tra la somma, estesa a tutte le unità immobiliari, dei fabbisogni energetici e la superficie utile climatizzata complessiva.

b) sul singolo appartamento:

 si trasmette una pratica per ogni singolo appartamento facendo riferimento per l’impianto di riscaldamento, a quello centralizzato o all’impianto autonomo secondo il caso pertinente;

2) Nel caso di interventi (terminati dopo il 15.08.09) che COMPORTANO LA SOSTITUZIONE DI IMPIANTO TERMICO CON ALTRO NON A BIOMASSA:

 se l’impianto termico è centralizzato, occorre predisporre una sola pratica riferita all’intero edificio. La richiesta di detrazione può essere inoltrata anche dall’amministratore o da un condomino qualsiasi, specificando che la richiesta viene fatta anche a nome di altri, indicando il numero di unità abitative oggetto dell’intervento ed il costo complessivamente sostenuto;

 se gli impianti sono autonomi, occorre trasmettere una pratica per singolo appartamento.

3) Nel caso di interventi ai sensi del comma 344 con data di inizio lavori antecedente il 06 agosto 20020:

a) se l’impianto termico è CENTRALIZZATO occorre trasmettere una sola pratica per l’intero edificio;

b) se gli impianti sono AUTONOMI si trasmette una sola pratica calcolando gli indici di prestazione energetica dell’intero edificio facendo il rapporto tra la somma, estesa a tutte le unità, dei fabbisogni energetici e la superficie utile climatizzata complessiva. In entrambi i casi deve essere verificato che il valore dell’Indice di Prestazione Energetica per la climatizzazione invernale per l’intero edificio sia minore di quello limite riportato nelle tabelle 3 e 4 dell’Allegato “A” al Decreto 11 Marzo 2008 e s.m.i).

Raccontaci il tuo progetto, ti risponderemo in 24h!

Al trattamento dei miei dati personali per le finalità di: invio di comunicazioni, newsletter, sia di natura divulgativa che promozionale con modalità anche automatizzate nonché per la partecipazione ad eventi formativi sia su piattaforma di proprietà della società sia di terze parti.

Al trattamento dei miei dati personali per le finalità di: comunicazione di dati a terzi soggetti partner di Firmitas S.r.l. per finalità pubblicitarie, di promozione e di marketing.

Desideriamo fornirti tutte le informazioni di cui hai bisogno per comprendere appieno i nostri servizi e come possiamo aiutarti.

×