Home

Consulenza Antincendio

Consulenza Antincendio

Consulenze su Piemonte, Valle d’Aosta e Provincia di Milano

consulenza antincendio

Come possiamo aiutarvi?

La consulenza e la progettazione per la prevenzione incendi rappresentano un aspetto cruciale per garantire la sicurezza delle aziende e dei loro dipendenti. In un contesto in cui la sicurezza è prioritaria, le strategie e le misure di prevenzione incendi sono fondamentali per mitigare i rischi e proteggere le vite umane, le proprietà e l’ambiente. Il nostro gruppo multidisciplinare comprende professionisti antincendio iscritti agli albi del Ministero dell’Interno di cui al D. Lgs. 139/2006 (ex legge 818/84) in grado di offrire una consulenza altamente specializzata  in prevenzione incendi. I nostri esperti collaborano strettamente con le aziende per valutare le esigenze specifiche e sviluppare soluzioni personalizzate. Questi professionisti analizzano attentamente le strutture aziendali, identificano i potenziali punti critici e propongono strategie per prevenire, rilevare e gestire gli incendi in modo efficace. 

Se la tua azienda è sprovvista dell’autorizzazione dei Vigili del fuoco, in caso di incendio rischi pesanti sanzioni penali, il mancato risarcimento dei danni  da parte della compagnia assicurativa e la chiusura dell’attività.

Cosa facciamo

Progettazione Antincendio e Gestione Sicurezza

Valutazione Rischi Luoghi di Lavoro

I luoghi di lavoro sono stati suddivisi  in funzione del rischio specifico in 3 macro aree: tipo A – rischio elevato, B – rischio medio, C – rischio basso.

  • Le aziende appartenenti al tipo A possono avviare l’attività con una SCIA antincendio (Segnalazione Certificata di Inizio Attività).
  • Le aziende corrispondenti al tipo B necessitano di un parere di conformità preventivo per poi successivamente avviare l’attività  con una SCIA antincendio. A seguito della SCIA il Comando VVF potrebbe effettuare un sopralluogo per verificare le opere indicate nel progetto.
  • Per le aziende corrispondenti al tipo C (attività più complesse) l’iter avviene come nella categoria B ma con la certezza del sopralluogo ispettivo.
service-icon (3)

Gestione Pratiche e Formazione Prevenzione Incendi

Lo studio mette a disposizione un team di professionisti specializzati per offrire alle aziende un supporto completo nella gestione delle pratiche relative al rinnovo e al rilascio del Certificato di Prevenzione Incendi (CPI), SCIA, volture, ecc. Inoltre, ci occupiamo dell’ottenimento del parere di conformità e forniamo consulenze tecniche approfondite nell’ambito della sicurezza antincendio.
La nostra assistenza si estende anche alla formazione e all’addestramento del personale aziendale preposto alla prevenzione incendi e alla lotta antincendio, in conformità con quanto stabilito dall’articolo 43, comma 1, lettera b del Decreto Legislativo n. 81/08 e successive modifiche, oltre che alle direttive dell’Allegato III del Decreto Ministeriale datato 2 settembre 2021.

service-icon (3)

Prevenzione Incendi Condomini

La sicurezza nei condomini rappresenta un tema di rilevanza cruciale e la legislazione italiana ha posto un’enfasi significativa sulla sicurezza e sulla tutela dei cittadini, stabilendo normative e regolamenti mirati a garantire che i condomini siano luoghi sicuri per i residenti e gli utenti.
La legge italiana prevede che i condomini siano soggetti a regolamentazioni precise in merito alla prevenzione incendi, all’accessibilità, all’antincendio, all’efficienza energetica e alla gestione delle strutture. La sicurezza, quindi, è un aspetto centrale che riguarda la struttura, le infrastrutture e le attività all’interno di un condominio. Tra gli elementi chiave della sicurezza condominiale vi è la prevenzione incendi. I condomini sono tenuti ad adottare misure specifiche, come l’installazione di estintori, il mantenimento dei percorsi di evacuazione liberi da ostacoli e la promozione della formazione sulla sicurezza antincendio tra i residenti.

Consulenze Antincendio e Servizi Tecnici

Domande Frequenti

Domande che riceviamo solitamenti dai clienti

All'interno di un condominio devono essere predisposti estintori anche nel locale macchina dell'ascensore e nei locali contatori o in altre parti comuni? Se si quali regole si devono seguire per l'individuazione del tipo?

Un condominio deve installare presidi antincendio (estintore, idrante, ecc.) nei locali tecnici in cui le norme di prevenzione incendi lo prescrivono. Non sono definiti locali tecnici il locale contatori o altri locali non meglio specificati. Per quanto riguarda il locale macchina ascensore, essendo l’attività soggetta ai controlli di prevenzione incendi, deve essere alloggiato estintore nelle immediate adiacenze; l’individuazione del tipo di estinguente è data dal tipo di materiali presenti nell’attività e nel caso in questione essendoci apparecchiature elettriche è consigliata la CO2 e la polvere.

Nel nostro condominio abbiamo garage interrati soggetti al rilascio del CPI, abbiamo anche una porta con apertura a maniglione antipanico. La porta è apribile dall'esterno. Mantenendo l'apertura con maniglione antipanico è possibile mettere una serratura a chiave dall'esterno (per evitare che estranei penetrino nei seminterrati del condominio)?

Tutti gli accorgimenti necessari ad impedire che la porta si apra dall’esterno sono ammessi. Deve però essere chiaro che la barra antipanico posta all’interno dell’autorimessa deve essere apribile a semplice spinta.

Cosa cambia con la nuova normativa antincendio?

La novità è che il PIANO DIVENTA OBBLIGATORIO nei luoghi di lavoro aperti al pubblico con presenza contemporanea di più di 50 persone (indipendentemente dal numero di lavoratori). Infine esistono luoghi che non rientrano in nessuno dei casi di cui sopra.

Raccontaci il tuo progetto, ti risponderemo in 24h!

In ottemperanza degli obblighi derivanti dalla normativa nazionale (D. Lgs 30 giugno 2003 n. 196, Codice in materia di protezione dei dati personali, e successive modifiche) e europea (Regolamento europeo per la protezione dei dati personali n. 679/2016, GDPR), il presente sito rispetta e tutela la riservatezza dei visitatori e degli utenti, ponendo in essere ogni sforzo possibile e proporzionato per non ledere i diritti degli utenti.

Al trattamento dei miei dati personali per le finalità di: invio di comunicazioni, newsletter, sia di natura divulgativa che promozionale con modalità anche automatizzate nonché per la partecipazione ad eventi formativi sia su piattaforma di proprietà della società sia di terze parti.

Quali azioni deve compiere l'amministratore del condominio per adempire alla normativa nei confronti di lavoratori esterni e nei confronti dei condomini?

La Circ. 5 marzo 1997 n. 28/97 del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale individua come lavoratori, con rapporto di lavoro privato, chi svolge mansioni di portierato. L’amministratore condominiale, ai fini dell’assolvimento degli obblighi d’informazione e formazione, è individuato come datore di lavoro.

Desideriamo fornirti tutte le informazioni di cui hai bisogno per comprendere appieno i nostri servizi e come possiamo aiutarti.

×